SOSAzienda®

SOSAzienda marchio registrato da gruppo Capitali e Idee Bv Filing number 007320583 la violazione del marchio comporterà una azione penale e civile senza alcun preavviso a carico dei soggetti coinvolti.

Dal 1997 opera in Italia nel campo della Consulenza Aziendale è un marchio registrato. Ci occupiamo di aziende in crisi perché vogliamo che l’Imprenditore sia sempre in grado di portare il suo contributo all’economia anche nei momenti difficili. Crediamo nella Serietà e Professionalità contattaci e parla con noi.

Tel. 02 82954300

Oneri del liquidatore

Oneri del liquidatore – La liquidazione volontaria è una vera e propria procedura al termine della quale l’azienda cessa la propria attività produttiva o commerciale. Consiste nella liquidazione, in denaro, del patrimonio e nell’utilizzo dello stesso per estinguere i debiti della società, oltre che per distribuire l’eventuale attivo residuo tra i soci. Nel corso della liquidazione e fino alla cancellazione dal Registro delle Imprese la società è tenuta a rispettare obblighi e esercitare diritti.

Le cause di scioglimento della società

Nella liquidazione volontaria, a decidere di avviare la procedura è l’assemblea dei soci. La verifica di una delle cause di scioglimento è il primo atto per avviarla. È in questa prima fase che entrano in gioco i liquidatori, nominati dai soci. Un organo che in tutto e per tutto si sostituisce agli amministratori.

Ecco le cause di scioglimento previste dalla legge (art. 2484 Codice Civile):

  • decorso del termine;
  • conseguimento dell’oggetto sociale o sopravvenuta impossibilità di conseguirlo;
  • impossibilità di funzionamento o protratta inattività dell’assemblea;
  • riduzione del capitale al disotto del minimo legale;
  • recesso del socio nei termini prescritti dalla legge (art. 2437 quater e 2473 del Codice Civile);
  • deliberazione dell’assemblea;
  • altre cause previste dall’atto costitutivo o dallo statuto;
  • apertura della procedura di liquidazione giudiziale e della liquidazione controllata.

 

La nomina de liquidatori

I liquidatori rivestono una funzione chiave nella procedura in oggetto. È di norma l’assemblea dei soci a nominarli, ma se questo non avviene, i liquidatori verranno nominati direttamente dal tribunale, in ogni caso su richiesta dei soci o degli amministratori.

Una volta nominati i liquidatori, la società cambierà denominazione: alla ragione sociale si aggiungerà infatti la dicitura “in liquidazione”.

Il ruolo dei liquidatori

Va ben tenuto presente che la liquidazione volontaria è una vera e propria procedura. Ricoprire il ruolo di amministratore, dunque, comporta per lo stesso responsabilità potenzialmente anche personali e il rischio, qualora insorgano delle irregolarità, di essere oggetto di azioni giudiziarie. Stiamo parlando quindi di un’attività che non va presa alla leggera dagli amministratori, ai quali venga proposto di ricoprire il ruolo di liquidatore. Non rispettare alcun criterio nella ripartizione dell’attivo è ad esempio uno degli errori più comuni dell’amministratore, nella veste di liquidatore. In questo caso a essere male interpretata è la libertà di muoversi nella gestione dell’eventuale attivo.

La scelta del liquidatore

Ecco che affidare l’attività di liquidazione a degli esperti diventa di cruciale importanza. Tanto per cominciare, il liquidatore non può favorire un creditore a un altro di rango superiore. Sarà quest’organo poi, che può avere natura individuale o collegiale, ad attivare eventuali procedure concorsuali che dovessero rendersi necessarie. In buona sostanza, il liquidatore è tenuto a rispettare e adempiere ai propri doveri con professionalità e diligenza, come presuppone la natura dell’incarico conferito. Ai liquidatori si applica la stessa disciplina prevista per gli amministratori in caso di inosservanza delle regole di diligenza.

La diligenza del buon liquidatore

Il consiglio è di affidarsi a professionisti competenti. Si occuperanno di procedere nel migliore dei modi alla liquidazione dell’attivo e -qualora disponibili- al recupero di eventuali crediti da poter esigere. Il rispetto della cosiddetta par condicio creditorum è un altro principio fondamentale che guida l’attività del liquidatore. Non è altro che il principio del rispetto della parità di trattamento che avverrà a partire dalla suddivisione dei creditori in classi. Ci saranno allora i creditori chirografari, i privilegiati assistiti da garanzie personali – o reali-,  e i creditori in possesso di titolo esecutivo.

I confini dell’attività dei liquidatori

L’organo liquidatore rappresenta attivamente gli interessi dell’azienda davanti a tutte le autorità competenti e in tutte le sedi, da quelle giudiziarie a fisco e previdenza. Gli ambiti di attività dei liquidatori di una società di capitali non si limitano però agli atti strictu sensu di loro competenza. Si estende altresì a tutte le attività di tipo conservativo. La legge attribuisce infatti ai liquidatori la possibilità di richiedere l’intervento dei soci, perché versino eventuali somme ancora dovute, per colmare eventuali vulnus di risorse che non permettano di soddisfare i creditori.

Alcuni importanti compiti del liquidatore

Tra i compiti del liquidatore c’è ad esempio la gestione dei rapporti con gli istituti di credito e la decisione di vendere i beni aziendali per recuperare eventuali crediti. Nell’ottica del recupero dei crediti dai fornitori, ad esempio, al liquidatore è attribuita la facoltà di avanzare la procedura cosiddetta saldo e stralcio.

Il controllo giudiziario sulla gestione

C’è poi da considerare che in capo ai liquidatori incombe un’altra importante responsabilità. La legge prevede infatti che il controllo giudiziario sulla gestione si applichi, oltre che su irregolarità riscontrate nelle attività degli amministratori prima della messa in liquidazione della società e durante la liquidazione, anche per eventuali abusi compiuti dai liquidatori. Ricade insomma su quest’organo, a tutti gli effetti equiparabile all’organo amministrativo, una responsabilità personale e solidale nei confronti dei creditori.

 

Oneri del liquidatore

SOSAzienda®
Chiama subito i nostri uffici

 

 

Liquidazione Azienda, azienda in liquidazione, liquidare una società, società srl in liquidazione

Ristrutturazione dei debiti

Aziende e imprenditori in crisi da Covid

Le procedure concorsuali liquidative

Le diverse tipologie di liquidazione